La Lettera del Febbraio 2002

   
Sette anni fa...
   

PARTENIA

Lettere

Diario

Bibbia

Rassegna retrospettiva

Archivio

Storia

Edizione speciale

Link

E-mail

 Forum

Il y a sept ans...  Sette anni fa… 
 
Sette anni fa, il 13 gennaio 1995, Jacques Gaillot, vescovo di Evreux dal 1982, è stato destituito dal Vaticano e ridotto al "titolo" di Partenia, un vescovato dell'Africa del nord, scomparso dal VI secolo. Questo insolito avvenimento ha fatto molto scalpore sull'opinione pubblica sia in Francia che all'estero ed ha sollevato comune indignazione. Agli occhi dei credenti ed anche dei non-crdenti, le misure prese da Roma risultavano profondamente ingiuste, non solo perché Jacques Gaillot era stato ad Evreux un pastore particolarmente attivo e lucido, ma anche perché il messaggio da lui portato al grande pubblico attraverso le sue parole, le sue testimonianze ed i suoi scritti era conforme al Vangelo, un messaggio indirizzato essenzialmente ai poveri, agli emarginati, agli stranieri, ai malati, ai "peccatori". L'indignazione pubblica si manifestò in vario modo: ci furono manifestazioni spontanee di folla ad Evreux e davanti alla maggior parte dei vescovi, dei responsabili della diocesi, ai quali fu richiesto di pronunciarsi sulla disfunzione della Chiesa, messa in luce dalla destituzione del vescovo di Evreux e sull'applicazione, giudicata molto debole, degli orientamenti del Concilio Vaticano II, che aveva posto l'accento sul carattere collegiale e comunitario, che ormai avrebbe dovuto animare una Istituzione, troppo tesa a restare fedele ad un sistema centralista e verticale. Si formarono spontaneamente gruppi ed associazioni, che si definivano di Partenia, decisi a non permettere che l' "affare Gaillot" venisse relegato nel silenzio. Ma furono soprattutto petizioni motivate, lettere aperte, lettere particolari inviate al Vaticano, al Nunzio, ai vescovi, ai giornali, a Jacques Gaillot stesso a rivelare che l'accaduto del 13 gennaio 1995 non era un semplice episodio della Storia della Chiesa, destinato ad essere presto dimenticato, ma un avvenimento che dura nel tempo e che, sette anni dopo, continua a chiederne conto alla Chiesa. Ecco il motivo per cui, d'accordo con i miei amici dell'associazione "Partenia 2000 a Parigi" ho deciso, in quanto amico di Jacques Gaillot ed anche in quanto cristiano e storico, di pubblicare un libro intitolato semplicemente "Jacques Gaillot", che apparirà a Parigi il 15 febbraio 2002, Edizioni Desclée de Brouwer.

Pierre Pierrard